Procedura per le richieste di rimborso

Le istanze di rimborso relative a versamenti eseguiti correttamente sul conto corrente n. 150983, intestato ad Age.na.s, vengono esaminate solo nei seguenti casi:
•ripetizione di un versamento relativo ad un evento/PFA o al contributo alle spese annuale, per il quale è stato già effettuato il pagamento del contributo;
•versamento effettuato per un importo superiore a quello indicato nella 'Gestione versamenti' degli eventi/PFA;
•versamento effettuato per un importo superiore a quello previsto per il contributo alle spese

In tutti gli altri casi, non si accettano richieste di rimborso. La richiesta dovrà essere redatta su carta intestata del richiedente, allegando una marca da bollo da € 16,00 ed inviata all’Age.na.s. – Via Puglie, 23 – 00187 Roma (Rm) oppure all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) dell’Age.na.s. sicilia@pec.agenas.it (solo se inviata dalla 'PEC' del Provider) e dovrà contenere:
•la motivazione dell’errato versamento;
•i dati necessari per effettuare il rimborso dell’importo non dovuto (n. c/c bancario o postale, ABI e CAB);
•firma in calce autografa del legale rappresentante;
•l’originale del bollettino postale o della ricevuta del bonifico bancario di cui si richiede il rimborso (che verrà restituito, se richiesto, a procedura conclusa);
•la fotocopia del bollettino postale o della ricevuta del bonifico bancario inerente il versamento corretto i cui dati sono stati inseriti nella 'Gestione versamenti'.

Non sono accettate liste movimenti.
Le stampe da internet possono essere accettate se presentano i seguenti elementi:
•stampa contestuale o successiva alla data di valuta;
•stampa riportante la dicitura 'eseguito' o simile, se prevista dall’Istituto;
•stampa riportante il numero di CRO o simili.